Team-Hungary-FIFA-World-Cup-1938

Nazionali Amarcord: Ungheria-Grecia

La sfida calcistica tra Ungheria e Grecia ha quasi 80 anni di storia ed è giunta all’ottavo atto a Budapest. Il primo incontro risale al 1938, durante le qualificazioni ai Mondiali di Francia ’38: i magiari vinsero contro gli ellenici per 11-1. L’ultimo atto della sfida si è concluso col risultato di 0-0 del match disputato a Budapest domenica 29 marzo e valevole per il girone F di qualificazioni per il Campionato Europeo di Calcio 2016 (UEFA EURO 2016).

Vedere anche l’articolo:

Qualificazioni-europei-di-calcio-2016-pari-senza-reti-tra-ungheria-e-grecia/

Finora è perfetta parità tra Ungheria e Grecia: tre successi a testa e due pareggi, compreso quello di domenica scorsa. In tre occasioni il match si disputò per l’accesso ai mondiali; le restanti cinque erano valide per le qualificazioni agli europei.

Ungheria-Grecia: 11-1. Budapest, 25/03/38 (qual. Mondiali)

Reti: 14’, 23’, 24’ 81’ e 83’ Zsengeller, 17’ e 65’ Titkos, 26’ Vincze, 36’, 40’ e 51’ Jószef, 89’ Makris

Il primo confronto è anche quello con l’esito più roboante. Qualificazioni a Francia ’38, la Grecia ha già superato la Palestina nel primo turno ed ora si gioca il tutto per tutto nella gara secca di Budapest. I magiari, dopo l’eliminazione ai quarti di quattro anni prima, si scatenano e fanno addirittura undici reti. Sugli scudi, in particolare, Gyula Zsengellér, autore di una cinquina. Quella squadra arriverà fino all’atto conclusivo della coppa del mondo, cedendo in finale soltanto all’Italia.

Ungheria-Grecia: 3-0. Budapest, 28/05/77 (qual. Mondiali)

Reti: 13’ Pusztai, 15’ Nyilasi, 88’ Fazekas

Dopo quasi quarant’anni le due nazionali si ritrovano opposte. Ci si gioca, nel gruppo 9, la qualificazione alla manifestazione iridata in Argentina. Il triangolare comprende anche l’URSS. Il 28 maggio nella capitale magiara va in scena un match da dentro o fuori: Ungheria e Grecia sono infatti appaiate a tre punti, l’Unione Sovietica è a quattro. Chi vince questa partita passa il turno. La spuntano nettamente i padroni di casa, avanti di due reti già dopo un quarto d’ora. I magiari, poi, supereranno di slancio anche l’ultimo ostacolo verso il Sudamerica, battendo la Bolivia nello spareggio Conmebol-Uefa.

Ungheria-Grecia: 0-0. Budapest, 02/05/79 (qual. Europei)

Due anni dopo cambia lo scenario, qualificazioni agli europei, e pure l’esito: gli ellenici, infatti, escono per la prima volta imbattuti dal suolo ungherese. Gruppo 6 per l’accesso ai campionati continentali che si sarebbero svolti in Italia nell’ ’80: il pari a reti bianche di Budapest è fondamentale per la Grecia che ottiene il primo posto, e quindi la qualificazione, per un solo punto nei confronti dell’Ungheria e della Finlandia. È la prima partecipazione alla fase finale di un torneo internazionale per l’undici ellenico.

Ungheria-Grecia: 2-3. Budapest, 15/05/83 (qual. Europei)

Reti:15’ Anastopoulos, 24’ Nyilasi, 32’ Kostikos, 56’ Michos, 88’ Hajszán

Il primo successo greco è del maggio ’83. Gruppo 3 di qualificazione al campionato europeo in Francia; nessuna delle due staccherà il pass per la fase finale (raggiunta dalla Danimarca, davanti all’Inghilterra e a Grecia ed Ungheria), ma se non altro la Nave pirata sfaterà il tabù Budapest.

Ungheria-Grecia: 3-0. Budapest, 14/10/87 (qual. Europei)

Reti: 4’ Detari, 12’ Bognar, 15’ Mészáros

La strada verso l’europeo vede nuovamente di fronte Ungheria e Grecia nel 1987. Tornano al successo casalingo i magiari, con un secco 3-0 nel gruppo 5. Ma è una vittoria che serve poco, in un raggruppamento dominato dall’Olanda, unica a qualificarsi.

Ungheria-Grecia: 0-1. Budapest, 31/03/93 (qual. Mondiali)

Reti: 70’ rig. Apostolakis

Un anno straordinario per la formazione ellenica, capace di qualificarsi per la prima volta alla coppa del mondo. Nel gruppo 5 i bianco-azzurri chiudono al comando, grazie soprattutto ad una difesa di ferro (nessuna sconfitta e la miseria di due gol subiti). Male invece l’Ungheria: quarta, alle spalle anche di Russia ed Islanda, e mai competitiva. Il match di Budapest viene deciso da un calcio di rigore di Stratos Apostolakïs.

Ungheria-Grecia: 1-2. Budapest, 21/11/07 (qual. Europei)

Reti: 7’ Buzsaky, 22’ aut. Vanczák, 59’ rig. Basinas

L’ultima sfida che precede il match di domenica scorsa è di otto anni or sono: gruppo C nel cammino verso gli europei di Austria e Svizzera. La Grecia domina, mantenendo sempre la vetta, l’Ungheria arranca, chiudendo al penultimo posto. Lo scontro diretto è appannaggio degli ellenici, già qualificati, che però se la devono sudare. Sono i padroni di casa a passare in vantaggio per primi; gli ospiti ribaltano il risultato solamente grazie ad un’autorete ed ad un penalty.

 

(fonte: Calciofuorimoda.blogspot.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...