budapest-ponte-liberta

“Italy & Hungary Building Together”: Successo a Budapest per la missione imprenditoriale dell’ANCE

italy-and-hungaryBUDAPEST – Bilancio più che positivo per la missione imprenditoriale a Budapest dell’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE), organizzata dal 25 al 27 marzo, in collaborazione con l’Agenzia ICE per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e con il supporto dell’Ambasciata d’Italia in Ungheria. L’iniziativa ha dato modo a numerose aziende italiane ed ungheresi di presentarsi reciprocamente in ben 280 incontri B2B (Business-to-Business).

Gerardo Biancofiore, Presidente del Gruppo PMI Internazionale dell’ANCE ha commentato: “Un successo al di là di ogni più ottimistica aspettativa. La considerazione che all’estero dimostrano verso i valori fondanti del nostro sistema impresa, quali dinamismo, flessibilità ed elasticità organizzativa e produttiva, conoscenza e padronanza delle tecnologie, propensione per un utilizzo mirato ed efficace dell’innovazione, è superiore a quanto noi stessi ci aspetteremmo. Siamo pronti a sfruttare questo credito, valorizzandolo sia nei rapporti finora avviati che nei prossimi appuntamenti in calendario”.

Il successo ottenuto in Ungheria replica quello stesso interesse dimostrato subito dopo la missione negli Emirati Arabi Uniti, a meta’ febbraio. Sotto la guida di Biancofiore, il Gruppo PMI Internazionale dell’ANCE si prepara inoltre alle prossime scadenze, in programma in Albania (23-24 aprile), Repubblica Ceca (21-22 maggio), Romania (9-10 luglio) e Slovacchia. Un primo bilancio è stato tracciato alla riunione del Comitato Estero dell’ANCE, che si è tenuta martedì 31 marzo a Roma.

“E’ stata l’occasione – ha sottolineato Biancofiore – per definire una strategia d’azione volta a valorizzare ulteriormente dei successi importanti, ma che per ora restano parziali. C’è un capitale che dobbiamo sapere fruttificare. Non mi riferisco alle imprese che da tempo hanno acquisito una dimensione internazionale, e che pure ci hanno onorato con la loro presenza. Il nostro impegno deve essere diretto soprattutto ad accrescere la nostra base estera. In queste missioni ci stanno seguendo tantissime imprese neofite, seriamente interessate a utilizzare la nostra azione di affiancamento e di supporto per sviluppare la loro attività oltre confine. Dobbiamo migliorare la nostra azione associativa, sensibilizzando sia istituzioni e sia partner in campo finanziario e assicurativo, affinchè insieme a noi strutturino percorsi di internazionalizzazione sempre più adeguati alle esigenze delle nostre imprese”.

Tra le aziende presenti a Budapest, ITL Group ha partecipato agli incontri B2B con una panoramica sul Real Estate incentrata sulla capitale magiara, effettuata dal Dr. Alessandro Farina e con un successivo intervento dedicato alle questioni legali connesse agli investimenti edilizi, da parte dell’Avvocato Levente Lajós, dello Studio Legale Lajós associato al gruppo.

Tra le diverse realtà dell’imprenditoria, intervenute per raccontare le loro esperienze sul territorio, era presente anche l’azienda a partecipazione italiana Mapei Ungheria Kft, che ha parlato di una storia di internazionalizzazione positiva per entrambi i Paesi: il gruppo italiano ha incrementato del 26% il fatturato annuo, nonostante le previsioni pessimistiche nel settore dell’edilizia, ed ha saputo affermarsi in Ungheria sia sul mercato e sia a livello produttivo, integrandosi nel tessuto imprenditoriale locale. L’azienda impiega personale ungherese.

La missione ANCE si è focalizzata sul settore delle infrastrutture edili (progettazione e costruzione), con particolare riferimento a quelle di trasporto (strade, ferrovie, ecc.), di base (acquedotti, fognature, ospedali, scuole, ecc.) e real estate.

Nel 2014 l’economia ungherese ha registrato un andamento favorevole, con un incremento del PIL del 3,2% che dovrebbe proseguire nel periodo 2015-2018, in cui si prevede un tasso di crescita media del 2,6%. Recentemente, il Governo Ungherese ha adottato una serie di misure a favore delle imprese e degli investimenti produttivi.

Per il periodo 2014-2020 saranno stanziati dalla UE circa 34 miliardi di euro a favore dell’Ungheria. Il Governo Ungherese intende finanziare, fra l’altro, importanti interventi urbanistici ed infrastrutturali.

L’Ungheria, grazie alla sua posizione geografica, punta ad accrescere il suo ruolo di centro logistico e di smistamento merci in ambito europeo e, più in generale, tra l’Occidente e l’Oriente.

(fonte: ANCE, Economia.hu, Corriere della Sera)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...