András Schiff

András Schiff e Chamber Orchestra of Europe in concerto a Pavia e Torino

András Schiff è tra i massimi pianisti viventi, interprete di una sterminata discografia che spazia dall’integrale di Bach alla musica di Bartók, attraversando l’opera di Beethoven, Chopin, Haydn, Mozart, Schubert e Schumann. Il celebre maestro ungherese sarà a Pavia sabato 11 aprile e a Torino domenica 12 aprile. Nella doppia veste di pianista e direttore d’orchestra, eseguirà musiche di Bach, Bartók e Mozart, nuovamente insieme alla Chamber Orchestra of Europe, formazione con cui ha stretto un forte sodalizio da molti anni.

Il concerto di Pavia si svolgerà sabato 11 aprile, alle 21:00, presso il Teatro Fraschini (Corso Strada Nuova 136, Pavia).

Il concerto di Torino si svolgerà domenica 12 aprile, alle 20:30, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto (via Nizza 280, Torino).

ll programma dei due concerti è il medesimo e propone le pagine di tre dei compositori più amati dal maestro ungherese.

Si parte da Johann Sebastian Bach e dal suo Concerto per clavicembalo n. 2 (qui eseguito al pianoforte) in mi maggiore BWV 1053, scritto a Lipsia su materiale desunto da un precedente Concerto per oboe e destinato agli appuntamenti del Caffè Zimmermann, fulcro della vita musicale borghese della città. Un balzo in avanti di oltre 200 anni ci proietta nel 1945 e negli ultimi mesi di vita del compositore ungherese Béla Bartók, autore del seguente Concerto per pianoforte n. 3 Sz 119, pagina scritta durante gli anni dell’esilio americano, cominciato nel 1940 dopo la fuga da un’Europa già in guerra.

Nella seconda parte del concerto András Schiff abbandona la tastiera per dirigere dal podio la Sinfonia n. 41 in do maggiore KV 551 «Jupiter» (1788), ultimo capolavoro sinfonico di Wolfgang Amadeus Mozart, nel cui Finale «i principi opposti della fuga e della sonata – scrive il celebre critico e musicologo Giorgio Pestelli – confluiscono nella mente di un genio che sa guardare al passato senza tradire il suo tempo: sintesi veramente “olimpica” e simbolo imperituro di una superiore serenità dell’anima».

PROGRAMMA:

Johann Sebastian Bach: Concerto in mi maggiore per pianoforte e archi BWV 1053

Béla Bartók: Concerto per pianoforte n. 3 SZ 119

Wolfgang Amadeus Mozart: Sinfonia n. 41 in do maggiore K 551 “Jupiter”

 

Giovedì 9 aprile András Schiff e la Chamber Orchestra of Europe si sono esibiti anche al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso.

 

András Schiff

Sir András Schiff è nato a Budapest nel 1953 ed ha iniziato a studiare pianoforte all’età di cinque anni.

A partire dal 2004 si è esibito in venti città nella serie completa delle trentadue Sonate per pianoforte di Beethoven. L’intera raccolta è stata poi registrata dal vivo alla Tonhalle di Zurigo.

Ha ricevuto l’International Classical Music Award 2012 per la registrazione Geistervariationen, dedicata ad opere di Robert Schumann, con l’etichetta ECM.

András Schiff ha collaborato con le più prestigiose orchestre e i più importanti direttori d’orchestra. Oggi si esibisce prevalentemente come direttore e solista.

Nel 1999 ha fondato la sua orchestra da camera, la Cappella Andrea Barca.

Nel 1998 ha dato vita alla manifestazione Omaggio a Palladio, presso il Teatro Olimpico di Vicenza.

András Schiff è stato insignito di molti riconoscimenti internazionali.

Nel 2006 è divenuto membro onorario della Beethoven-Haus di Bonn. Nel 2008 ha ricevuto la Wigmore Hall Medal. Nel 2009 è diventato membro straordinario del Balliol College di Oxford. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Schumann dalla città di Zwickau. Nel 2012 ha ricevuto la Medaglia-Mozart d’Oro, da parte del Mozarteum di Salisburgo, è entrato a far parte dell’Ordine al Merito per le Scienze e le Arti, ricevendo la Gran Croce della Repubblica Federale di Germania, ed è stato nominato Membro Onorario della Konzerthaus di Vienna. Nel dicembre del 2013 gli è stata conferita la Laurea honoris causa in Musica dall’Università di Leeds. Nel giugno del 2014 è stato inserito nell’elenco delle onorificenze assegnate dalla Regina, in occasione del suo compleanno, e gli è stato conferito il Cavalierato dell’Impero Britannico.

 

Chamber Orchestra of Europe (COE)

La Chamber Orchestra of Europe, riconosciuta come “la migliore orchestra da camera del mondo” (BBC Two Television, 2011), è stata costituita nel 1981 da un gruppo di musicisti diplomatisi presso la European Union Youth Orchestra.

La COE si esibisce in alcune delle sale europee più prestigiose, tra cui la Cité de la musique di Parigi, il Concertgebouw di Amsterdam e l’Alte Oper di Francoforte.

Ha inoltre stretto un sodalizio con il Festival di Lucerna, il Festival Styriarte di Graz, i BBC Proms di Londra, il Festival Internazionale di Edimburgo e il Mostly Mozart Festival di New York.

Ha collaborato, tra gli altri, con Claudio Abbado, Nikolaus Harnoncourt, Vladimir Jurowski, Yannick Nézet-Séguin.

In soli trent’anni di attività, ha realizzato più di duecentocinquanta incisioni, molte delle quali hanno ricevuto premi internazionali.

La COE ha vinto due Grammy e un premio Classical Download di MIDEM. E’ stata la prima orchestra a fondare una propria etichetta discografica, la COE Records.

 

(fonte: AGV News)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...