pallanuoto

Coppe LEN di Pallanuoto: Mediterranea Imperia e CN Posillipo trionfano nelle competizioni europee

Un super sabato di pallanuoto tra la finale di ritorno della Euro Cup e la finale della Final Four del Womens LEN Trophy. La Ligue Europeenne de Natation (LEN) assegna i primi trofei internazionali per club del 2015. Doppia finale azzurra per le due coppe europee maschili e femminili.  A Napoli il CN Posillipo si aggiudica l’Euro Cup, battendo per 11-10 il Carpisa Yamamay Acquachiara. Ad Imperia la Mediterranea conquista il LEN Trophy, battendo per 8-7 il Plebiscito Padova. Nella finale per il terzo posto, le greche del Vouliagmeni vincono per 10-8 contro le ungheresi dello Szentes.

A Napoli era in programma la finale di ritorno della Euro Cup tra Carpisa Yamamay Acquachiara e CN Posillipo, con diretta su Rai Sport 2. Hanno vinto i rossoverdi del Posillipo 11-10 (all’andata 6-6), una gara vibrante che gli “ospiti” hanno condotto sin dall’inizio. In un pomeriggio tutto napoletano, per un evento atteso da cinque mila spettatori, è stata protagonista la piscina “Felice Scandone”, che ha visto trionfare i rossoverdi allenati da Occhiello. Il CN Posillipo torna, così, in primo piano in Europa, dopo il successo in Coppa dei Campioni nel 2005. Mai nella storia della pallanuoto napoletana – costellata di successi e storici circoli – due squadre della stessa città si sono contese un trofeo internazionale. Cinque doppiette per i rossoverdi, con Gallo che a cinque minuti dal termine ha dato il +3, che suonava come una sentenza. Poi, il rientro dei biancocelesti, con Gitto e Perez in superiorità, che hanno illuso i propri supporters, fissando il punteggio però sull’11-10. Presenti tante autorità, tra cui il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il Presidente della Fin e della Len Paolo Barelli e Sandro Campagna, CT della Nazionale, che sarà impegnata martedì 14 aprile contro la Croazia a Spalato per l’ultimo turno della World League.

Ad Imperia le campionesse d’Italia della Mediterranea battono per 8-7 il Plebiscito Padova nella finale della Final Four del LEN Trophy. Si aggiudicano, così, il loro secondo trofeo internazionale, dopo quello vinto nel 2012. Il Plebiscito Padova, capolista del campionato, fa subito la voce grossa con la doppietta della Barzon. Poi, tra il 2° e il 3° quarto le giallorosse, padrone di casa, si scatenano segnando 6 reti e subendone solo 2, per il 6-4 del terzo tempo. Nell’ultimo tempo Barzon (4 reti) e Queirolo (tripletta) cercano di riaprire il match, ma la bomba della Motta e il gol in controfuga della Casanova mettono il sigillo al punteggio, consegnando il bis europeo alle liguri. Nella finale per il terzo posto, le greche del Vouliagmeni hanno vinto per 10-8 contro le ungheresi dello Szentes. Come in Euro Cup, al terzo incontro tra le due squadre della stagione, è arrivata la prima vittoria delle “ospiti” proprio nel match clou. E’ il nono successo italiano nella competizione internazionale nata nel 2000.

I ringraziamenti del Presidente Barelli: “Rivolgo i complimenti alle atlete e gli atleti ed allo staff tecnico e dirigenziale delle quattro squadre finaliste europee. Oggi è un giorno di festa per lo sport e la pallanuoto. A Napoli è andata in scena una finale fantastica, che ha visto quasi 10000 persone sulle tribune tra andata e ritorno, facendo rivivere i fasti della grande pallanuoto napoletana e riportando alla memoria le grande vittorie dei club partenopei. Ha vinto il Posillipo a distanza di dieci anni dall’Eurolega, conquistata nel 2005. L’Acquachiara ha dimostrato il grande lavoro che negli anni ha portato avanti, sia dal punto di vista tecnico che societario. E’ stato tutto impeccabile, un vero e proprio spot per la pallanuoto. La Mediterranea Imperia, dopo la storica conquista del primo titolo italiano, si conferma anche in Europa, vincendo la sua seconda Len Trophy. Complimenti anche al Plebiscito Padova, sconfitto al termine di una finale tirata, che ha dimostrato tutto il suo valore, come dimostrano i risultati ottenuti in campionato. L’equilibrio che ha contraddistinto la stagione, la crescita d’interesse e di qualità continuano a rendere il campionato italiano tra i più competitivi e seguiti al mondo. Il merito è delle società che, malgrado i problemi che condizionano l’intero sistema-Paese, continuano ad alimentare la pallanuoto, promuoverla sul territorio, formare atleti di alto livello e dare continuità e vivacità al progetto delle Squadre Nazionali. Grazie”.

EURO CUP

Finale di ritorno
Sabato 11 aprile
diretta su Rai Sport 2
Carpisa Yamamay Acquachiara-CN Posillipo (and. 6-6) 10-11
Carpisa Yamamay Acquachiara: Caprani, Perez, Rossi, Paskvalin 1, Scotti Galletta, Petkovic 1, Lanzoni 3, Marziali 1, Luongo S. 2, Valentino, Astarita, Gitto M. 1, Lamoglia. All. De Crescenzo P.
Posillipo: Caruso, Dolce, Briganti, Foglio, Klikovac 2, Radovic 1, Renzuto 2, Gallo 2 (1 rig.), Russo, Bertoli 2, Mandolini, Saccoia 2, Negri. All. Occhiello.
Arbitri: Koryzna (Pol) e Stavropoulos (Gre).
Note: parziali 1-3, 5-3, 1-3, 3-2. Superiorità numeriche: Acquachiara 9/17, Posillipo 6/12.

Albo d’oro Euro Cup
1993 Újpest Budapest (Hun), 1994 Racing Roma, 1995 CN Barcelona (Esp), 1996 Pescara, 1997 Újpest Budapest (Hun), 1998 Partizan Belgrado (Jug), 1999 UTE Budapest (Hun), 2000 Jug Dubrovnik (Cro), 2001 Mladost Zagabria (Cro), 2002 e 2003 Leonessa Brescia, 2004 CN Barcelona (Esp), 2005 Filanda Carisa Savona, 2006 Leonessa Brescia, 2007 Sintez Kazan (Rus), 2008 Shturm Cehov (Rus), 2009 Szeged (Hun), 2010 Akademija Cattaro (Mne), 2011 e 2012 RN Savona, 2013 Radnicki Kragujevac (Srb), 2014 Spartak Volgograd (Rus), 2015 CN Posillipo.

LEN TROPHY FINAL FOUR Semifinali
Venerdì 10 aprile
Plebiscito Padova-Vouliagmeni (Gre) 9-8
Szentes (Hun)-Mediterranea Imperia 10-11

Finali
Sabato 11 aprile
terzo posto / Vouliagmeni-Szentes 10-8

primo posto / Plebiscito Padova-Mediterranea Imperia 7-8
Plebiscito Padova: Teani, L. Barzon 3, I. Savioli, Gottardo, M. Savioli, Queirolo 4, A. Millo, Dario, Rocco, Bosello, Nencha, Lascialandà, A. Barzon. All. S. Posterivo
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Tedesco, Stieber, Casanova 1, Pomeri 2, S. Motta 2, Emmolo 2, Bencardino 1, Drocco, Amoretti, Solaini. All. Capanna
Arbitri: Svetlana Dreval (RUS), Benjamin Mercier (FRA)
Note: parziali 2-0, 2-4, 0-2, 3-2.

Albo d’oro della LEN Trophy
2000 Gifa Palermo, 2001 Skif Mosca (Rus), 2002 Gifa Palermo, 2003 Vouliagmeni (Gre), 2004 e 2005 CC Ortigia, 2006 Honvéd Budapest (Hun), 2007 e 2008 Ecofim Roma, 2009 Shturm Cehov (Rus), 2010 Ethnikos Pireo (Gre), 2011 Rapallo, 2012 Mediterranea Imperia, 2013 Shturm Ruza (Rus), 2014 Olympiacos Pireo (Gre), 2015 Mediterranea Imperia.

(fonte: FIN)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...