sziget-festival

“Sziget Festival 2015“: In programma anche Avicii, Limp Bizkit, The Gaslight Anthem

BUDAPEST – Si aggiungono altri nomi di spicco all’edizione 2015 del Sziget Festival, una delle più importanti rassegne musicali estive d’Europa, che anche quest’anno animerà l’isola di Óbuda, sul Danubio, a pochi chilometri dal centro di Budapest, dal 10 al 17 agosto. Gli organizzatori hanno appena ufficializzato la presenza di Avicii, superstar svedese dell’EDM, Limp Bizkit, alfieri del nu metal a cavallo tra il vecchio e il nuovo secolo, e The Gaslight Anthem, band con radici nel New Jersey e nell’heartland rock più viscerale, già indicati da Bruce Springsteen come una delle realtà più promettenti della nuova generazione musicale americana.

Tra gli headliner già confermati nell’edizione 2015 del Sziget Festival ci sono Robbie Williams, Interpol, Alt-J, Florence and the Machine, Kasabian e Ellie Goulding.

La line-up comunicata finora costituisce il 38.3% del programma. Il miglior festival d’Europa 2014, secondo gli European Festival Awards, non esclude nessun genere musicale. Ed ecco che Avicii è presente nello stesso annuncio dei Limp Bizkit o con gli Hollywood Andead, band Rap/Metal di Los Angeles.

Si arricchisce ulteriormente, poi, la pattuglia di artisti italiani che andranno ad aggiungersi al cast internazionale della manifestazione: oltre ai già annunciati Canzoniere Grecanico Salentino (già inseriti nel cartellone della passata edizione), gli organizzatori hanno ufficializzato anche la presenza di Roy Paci & Aretuska, già attesi tra i protagonisti del concerto del prossimo Primo Maggio a Taranto. Tra gli altri artisti italiani già annunciati figurano anche i salentini Après La Classe, i bolognesi Lo Stato Sociale, e i Fast Animals and Slow Kids da Perugia.

Nello stesso tempo, la rappresentanza tedesca si arricchisce con CRO, eclettico artista che definisce il suo genere “Roap”, un mix tra rap e pop. Dal Nord Virginia arrivano i SOJA (Soldiers of Jah Army), band nata nel 1997 è ormai considerata la maggiore esponente del reggae americano. Nel nuovo comunicato, The Gaslight Anthem, band rock/punk/indie del New Jersey, vanta parecchi estimatori tra i grandi della musica. Per il loro secondo album The ’59 Sound, Bruce Springsteen nel 2009 li ha nominati per la lista dei 100 migliori album prodotti nel secolo. Chiudono questa sessione Dj Marky & Stamina MC.

Il MasterCard World Stage è sempre di rilevanza internazionale. Il programma riflette, non solo le nuove tendenze della world music, ma anche i gusti del popolo del Sziget. Molte icone della scena world si sono esibiti sul questo palco e quest’anno verranno fusi con il MasterCard World area, il palco Tenda Roma, Afro-Latin Reggae Stage e l’Ungheria Village Stage.

MasterCard World Stage

Si chiude la line-up 2015 del MasterCard World Stage, che sarà dedicato alla musica world proveniente da tutto il mondo. Il programma prevede la partecipazione di Goran Bregovic Wedding and Funeral Band, che sposa suoni gitani con polifonie tradizionali bulgare, la chitarra elettrica con le percussioni tradizionali.

La rappresentanza italiana che salirà sul MasterCard World Stage è di tutto rispetto: Roy Paci & Aretuska Allstars, gruppo di paladini dello ska e della musica tradizionale italiana, amanti del sole e del divertimento. Il Canzoniere Grecanico Salentino, provenienti dal Salento, portano la musica tradizionale italiana nel mondo. Sono considerati tra i leader nel loro genere .

La musica tzigana avrà diversi esponenti, come: Dhoad Gypsies da Rajastan, India, un collettivo di musicisti consumati, cantanti, saggi e vivaci. Dalla Romania, Taraf de Haidouks, considerato il modello della musica gitana. Mentre Boban Marković è, senza dubbio, il più noto trombettista dei Balcani. Dopo aver cominciato la nuova stagione di concerti in Ungheria, torna al Sziget Festival 2015. La scena musicale gitana ungherese sarà rappresentata da Romengo e da Parno Graszt. Con loro ci saranno anche The Egyptian Project, Anversa Gipsy-Ska Orkestra, un mix di musica tzigana dell’Europa orientale e ska giamaicano.

Oltre alla musica tzigana, saranno presenti i classici della world music mondiale. Come Mariza, un mozambicano la cui anima è stata forgiata nel vecchio quartiere Mouraria di Lisbona. Il Sziget è orgoglioso di presentare anche LaBrassBanda, la rivoluzionaria band tedesca, e il più popolare gruppo klezmer europeo di Londra, gli She’Koyokh.

Suoneranno sul World Stage: Noura Mint Seymali, con il suo afrobeat; Helsinki-Cotonou Ensemble, tra il jazz, ritmi Voodoo e un tocco urbano moderno; Imam Baildi, con i suoi mixaggi di brani greci degli anni 1940, ’50 e ’60, che l’hanno portato a raggiungere e restare per tre mesi sull’Europa Musica Mondiale Charts. Arrivano dalla Francia HK & Les Saltimbanks, composta da hip-hop, fisarmonica e violino. E poi l’«etno-chaos» dell’Ucraina, con i DakhaBrakha. Ci saranno anche: Che Sudaka, La Chiva Gantiva, tra ritmi afro-colombiani mixati con roccia, afrobeat e funk.

A rafforzare il cast ungherese, ci pensano Söndörgő Band,  Besh o droM, miscele folk e strumenti contemporanei, con uno stile che va dal jazz alla world music. E poi, il ritorno dei LB27, lo ska di Pannonia Allstars Ska Orchestra (PASO) e Szalonna és Bandája. Per continuare a ballare, la festa non finisce mai con GypsySoundSystem, DJ Borzin, DJ Luca Vaga, DJ Signore Sassafras e DJ Tagada.

I nostri lettori ricorderanno che il gruppo musicale Söndörgő Band ha partecipato agli eventi organizzati dallo staff del Padiglione “Giardino della vita”, in occasione del “Weekend dei Partecipanti” dedicato all’Ungheria, che si è svolto il 14 e 15 marzo all’Expo Gate, in concomitanza con la Festa Nazionale Ungherese per la commemorazione del 15 marzo 1848 (Rivoluzione ungherese del 1848). Per l’occasione Söndörgő Band ha presentato diversi brani tratti dall’ultimo album (Tamburocket), entusiasmando il pubblico con i virtuosismi e le trascinanti musiche del proprio repertorio musicale.

Vedere anche l’articolo:

Weekend-dei-partecipanti-a-expo-2015-grande-successo-di-pubblico-per-il-weekend-ungherese/

Sziget Festival è l’Isola della liberta ed offre tantissime atttrazioni che rendono viva l’isola di Obuda 24 ore su 24. Spettacoli teatrali, street parade, installazioni, sport estremi e tanto altro. Sono anche aperti i  contest Mission Szitizens, con cui si possono vincere tantissimi premi, e il  Camp Fire, il music falò più grande d’Europa. Sono aperte le candidature per le band.

Per il Sziget Festival sono disponibili sia i ticket giornalieri che gli abbonamenti da 7 o 5 giorni.

E’ possibile accamparsi nel campeggio base – attrezzato molto bene – oppure in uno dei campeggi riservati, come l’Alternativa Camping e il Vip Camping, caratterizzati da un potenziamento dei servizi. Sul sito ufficiale http://www.it.szigetfestival.com è possibile prenotare il parcheggio direttamente nella zona festival. Sono anche attivi i viaggi da ben 19 città italiane per Budapest, che daranno accesso direttamente nell’area festival. Per chi arriverà in auto, sono ancora disponibili posti nel parcheggio interno al festival, al costo di 95€ per tutta la durata del festival. Inoltre, ci sono numerosi servizi disponibili per rendere ancora più incredibile l’esperienza Sziget! Prezzo promo disponibile fino al 30 aprile.

(fonti: Sziget Festival, Rockol, ComingSoon)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...