collin-burns-rubik-record

Cubo di Rubik, nuovo record mondiale: Risolto in 5,25 secondi il rompicapo inventato dall’architetto ungherese Ernő Rubik

USA – Collin Burns, uno studente liceale di Doylestown, in Pennsylvania, ha stabilito il nuovo record del mondo del Cubo di Rubik, riuscendo a risolvere il rompicapo (in versione 3x3x3) in appena 5,25 secondi. Il record è stato stabilito durante una gara ufficiale organizzata presso la sua scuola, la Central Bucks West Hogh School. Il precedente primato era di 5,55 secondi e apparteneva all’olandese Mats Valk che lo aveva stabilito nel 2013.

Il video è stato caricato sul canale Youtube di Cubik. Nel video si vede Collin, concentratissimo sulla sua prova. Circondato da diversi ragazzi, rotea a velocità supersonica le facce del cubo, allinea tutti i colori e si catapulta sul sensore di pressione che blocca il cronometro, segnando un risultato inequivocabile e lasciando tutti i presenti a bocca aperta: nuovo record del mondo, certificato dalla Wca (World Cube Association). Collin scioglie la tensione e si lascia andare a un gran sorriso, attorniato dai ragazzi che esplodono in un applauso e lo festeggiano dandogli pacche sulle spalle.

«Anche se questo risultato non è stato caricato nel database Wca – ha detto un rappresentante dell’associazione – possiamo confermare che questo è il nuovo record del mondo ufficiale Wca nella categoria».

 

Video “Rubik’s Cube World Record: 5.25 seconds – Collin Burns”:

 

ll Cubo di Rubik è uno dei più celebri rompicapo ed è stato inventato per scopi didattici dal degner e architetto ungherese Ernő Rubik nel 1974. Chiamato originariamente Magic Cube (Cubo magico), fu rinominato Rubik’s Cube (Cubo di Rubik) nel 1980.

Le combinazioni possibili sono pari ad oltre 43 miliardi di miliardi o, se preferite, a 43.252.003.274.489.856.000. Il rompicapo riscontrò un vero e proprio boom negli anni ’80: si calcola che, in quel periodo, circa un quinto della popolazione mondiale si sia cimentata nella risoluzione. Curiosamente, lo stesso Rubik impiegò un mese prima di risolvere il cubo: prima di riuscirci non era neanche sicuro che la cosa fosse tecnicamente possibile.

Così Rubik ha descritto la sua creazione: “Questo oggetto è un meraviglioso esempio della rigorosa bellezza e della grande salute delle leggi naturali. È un occasione perfetta per testare il rigore scientifico delle possibilità della mente umana, e di dominarle. Rappresenta l’unità del reale e del bello, che per me significano la stessa cosa. Il Cubo stesso è un’imitazione della vita, o persino un suo miglioramento. I problemi della vita e dei rompicapo sono molto simili: la nostra intera vita è basata sul risolvere dei rompicapo. Ma i problemi di ogni giorno sono intrecciati fra loro, e non sono chiari. Il problema del Cubo dipende solo da te. Devi risolverlo in modo indipendente. Ma per trovare la felicità nella vita, non sei indipendente: questa è l’unica grande differenza”.

 

(fonte: International Business Times)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...