“La missione di Rasputin” a Varese: Un veggente visionario inascoltato dai potenti, raffigurati come marionette

VARESE – Domenica 10 maggio, al Teatro Ucc “Mario Apollonio” di Varese, c’è stato il debutto della pièce italo-ungherese del Teatro Franzato “La missione di Rasputin”, con la drammaturgia di Géza Szőcs e la regia di Paolo Franzato, nell’ambito di una serie di iniziative culturali che, in questo fine settimana, hanno riconfermato gli stretti rapporti artistici e culturali che legano la città prealpina all’Ungheria.

Continua a leggere “La missione di Rasputin” a Varese: Un veggente visionario inascoltato dai potenti, raffigurati come marionette

Annunci

Eventi a Varese: Musica ed arte ungherese al Sacro Monte

VARESE – Grandi eventi dedicati alla cultura magiara al Sacro Monte di Varese,  a conferma degli stretti rapporti artistici e culturali che legano la città prealpina all’Ungheria. Il programma degli eventi ha preso il via venerdì 8 maggio con la presentazione di due eccellenze culturali ungheresi, una musicale ed una artistica, e si è concluso domenica 10 maggio al Teatro Ucc “Mario Apollonio” di Varese, con la brillante rappresentazione della pièce “La missione di Rasputin”, del celebre autore ungherese Géza Szőcs, che ha assegnato al regista varesino Paolo Franzato la prima messinscena di questo suo inedito testo teatrale, la cui pubblicazione (Arcipelago Edizioni) è avvenuta proprio in occasione di questo debutto.

Continua a leggere Eventi a Varese: Musica ed arte ungherese al Sacro Monte

Centenario della Prima Guerra Mondiale: A Marina di Ravenna un calendario di eventi per ricordare la Storia

Marina di Ravenna (Ra) – In occasione del Centenario della Grande Guerra e dell’attacco a Porto Corsini (24 maggio 1915 – 24 maggio 2015) l’associazione culturale Capit di Ravenna, unitamente all’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna ed in collaborazione con la Pro Loco di Marina di Ravenna e l’Istituto Comprensivo del Mare, promuove un calendario di eventi che si svolgono a Marina di Ravenna, fino al 24 maggio, per ricordare ed approfondire questa pagina di storia locale – inserita nel più ampio panorama della partecipazione italiana al Primo Conflitto Mondiale: l’attacco a Porto Corsini nel corso della Grande Guerra. Sabato 9 maggio, presso la Sala Auditorium “Giuseppe Di Stefano”, alle ore 10:30, il Presidente dell’associazione Capit Pericle Stoppa ha introdotto la conferenza “L’attacco austro-ungarico a Porto Corsini e il primo caduto italiano”, con interventi degli storici Paolo Cavassini e Mauro Antonellini e la partecipazione del Console Ungherese Erzsébet Miliczky. A Marina di Ravenna, presso FaroArte, è stata allestita una mostra sullo stesso tema fino al 24 maggio.

Continua a leggere Centenario della Prima Guerra Mondiale: A Marina di Ravenna un calendario di eventi per ricordare la Storia

“La memoria dei Giusti”: Il Comune di San Lazzaro di Savena dedica un riconoscimento pubblico a Giorgio Perlasca

San Lazzaro di Savena (Bo) – Venerdì 8 maggio alle 10:00, è stato intitolato a Giorgio Perlasca il piazzale antistante la Stazione Ferroviaria Metropolitana, alla presenza, tra gli altri, del Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Bologna, Alberto Sermoneta, e del Console Generale d’Ungheria per l’Emilia-Romagna, Erzsébet Miliczky. Nell’inverno del 1944, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, fingendosi Console Generale spagnolo, Perlasca salvò la vita di oltre cinquemila ebrei ungheresi, strappandoli alla deportazione nazista e all’Olocausto.

Continua a leggere “La memoria dei Giusti”: Il Comune di San Lazzaro di Savena dedica un riconoscimento pubblico a Giorgio Perlasca