vela-mondiale-soling-castiglione-della-pescaia

Vela, Mondiale Soling di Castiglione: Trionfo degli ungheresi Litkey-Vezér-Weinhardt alla 50ª edizione della regata internazionale

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Li) – Parla ungherese la 50ª edizione del Mondiale Soling di Castiglione della Pescaia: a trionfare, l’equipaggio composto dal trio Farkas Litkey – Károly Vezér – Csaba Weinhardt (Hun 1, che ha ottenuto tre primi e tre secondi posti, 7-2-1-1-10-2-1-2-dnc).

A dire la verità, gli ungheresi avevano già praticamente vinto prima dell’inizio dell’ultima regata, la nona: la squalifica del team canadese della famiglia Abbott, nella settima regata, per una irregolarità ad un giro di boa, aveva tolto di scena l’unico equipaggio rimasto ancora in corsa per il titolo, facendo diventare Hun 1 irraggiungibile. Per Litkey (che non ha disputato proprio l’ultima gara, con il regolamento che obbliga ad uno “scarto”) è il secondo titolo mondiale, dopo quello conquistato nel 2013 sul Lago Balaton, nella sua Ungheria. Al secondo posto si sono piazzati gli Abbott (6-1- 2-13-2-dsq-2-4-2) e al terzo gli austriaci Felzmann-Felzmann-Schuhma. Buone le prove degli equipaggi italiani, con i giovani portacolori del Cvcp, Nappi-Galeotti-Maiano, che hanno concluso al 26° posto in classifica generale; al 31° Carducci-Saletti-Zabalua; al 33° Tognozzi-Lubrano-Carotti e al 45° Cattaneo-Zanardi-Gorgoglione, con Riccardo Nappi che ha vinto il Paul Elvstrom Trophy, per il miglior timoniere under 28 nella classifica finale.

Poi, nel tardo pomeriggio, si sono svolte le premiazioni al Club Velico di Castiglione, alla presenza delle autorità cittadine, con il Sindaco Giancarlo Farnetani in testa. Più che soddisfatto il neo Presidente del club castiglionese Carlo Pistolesi, che, al suo esordio con un mondiale, ha voluto salutare la flotta, ricordando l’importanza di eventi del genere: «Per una settimana a Castiglione sono arrivate centinaia di persone, tra velisti ed accompagnatori provenienti da 14 Paesi di tutto il mondo, che sono state ospitate negli alberghi cittadini. Per il nostro club un impegno importante, frutto del lavoro dei volontari e, soprattutto, del supporto determinante dell’Amministrazione Comunale e degli sponsor. Credo che questa edizione sarà ricordata come quella del 2005, che si disputò sempre qui al nostro club. E anche perché credo che sia stato raggiunto un traguardo significativo, in occasione del cinquantenario dalla costruzione del Soling, con il primo esemplare che abbiamo ospitato sulla nostra banchina, proveniente direttamente dalla Norvegia. Abbiamo visto regate combattute, senza esclusione di colpi, con tutti gli attori protagonisti che non si sono risparmiati, in ogni condizione di vento e di mare. Ma quello che più conta per noi, è stata la soddisfazione dei regatanti. In molti ci hanno già detto che vogliono tornare al più presto e questo ci ha fatto davvero piacere».

Un premio speciale è stato consegnato a Stuart Walker, il novantunenne timoniere americano, che ha disputato delle ottime regate ed è stato festeggiato a lungo da tutti i partecipanti con una standing ovation, come una “leggenda vivente”.

 

(fonte: Il Tirreno)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...