”Epepe”: La casa editrice Adelphi riscopre l’affascinante romanzo dell’ungherese Karinthy

La casa editrice Adelphi riscopre lo scrittore ungherese Ferenc Karinthy, vissuto tra il 1921 e il 1992, e pubblica il romanzo Epepe, uscito nel 1970 e tradotto in inglese nel 2008 col titolo Metropole. È un libro bellissimo, nel quale un profondo senso d’estraneazione e d’angoscia, che risale a Il processo e a Il castello di Kafka, dà luogo a variazioni sommamente originali.

Continua a leggere ”Epepe”: La casa editrice Adelphi riscopre l’affascinante romanzo dell’ungherese Karinthy

Annunci

Intervista ad Ágnes Heller: La filosofa ungherese ci parla dei migranti e della grande paura dell’Europa

BUDAPEST – “Quando vedo quei poveretti esausti, penso a me giovane, perseguitata perché ebrea. Le democrazie ci negarono l’asilo, papà morì ad Auschwitz”. Ágnes Heller, filosofa ungherese, ci parla dei migranti e della grande paura dell’Europa.

Continua a leggere Intervista ad Ágnes Heller: La filosofa ungherese ci parla dei migranti e della grande paura dell’Europa

”Robert Capa in Italia 1943-1944”: Inaugurata a Troina la mostra del grande maestro dello scatto di origine ungherese

TROINA (En) – Dopo il successo di Roma, Firenze, Genova e Milano, arriva anche in Sicilia la mostra dedicata al grande fotoreporter di origine ungherese Robert Capa, che racconta gli anni della Seconda Guerra Mondiale in Italia. In collaborazione con la Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia ed il Museo Nazionale Ungherese di Budapest, il Comune di Troina ospiterà, infatti, dal 5 luglio al 30 settembre, la mostra fotografica “Robert Capa in Italia 1943-1944”.

Continua a leggere ”Robert Capa in Italia 1943-1944”: Inaugurata a Troina la mostra del grande maestro dello scatto di origine ungherese

Eventi a Cunardo: Anche l’Ungheria ospite del Festival Internazionale del Folklore

CUNARDO (Va) – Torna per i prossimi due weekend a Cunardo il Festival Internazionale del Folklore, organizzato dal gruppo folk “I Tencitt“, che da trent’anni portano il mondo nel cuore delle valli del varesotto. Anche quest’anno la manifestazione, giunta ormai alla sua 30ª edizione, ci regalerà sei giorni di danze, musiche, colori, tradizioni ed amicizia, trasformando Cunardo nell’ombelico del mondo. I gruppi ospitati saranno: “Estampas Argentinas” di Devoto (ARGENTINA), “Port Said Troupe” di Port Said (EGITTO), “Béri Balogh Ádám” di Körmend (UNGHERIA), “Sounds of Africa” di Nairobi (KENYA), “Lozioara” di Criuleni (MOLDAVIA), “G. Moffa” di Riccia (MOLISE).

Continua a leggere Eventi a Cunardo: Anche l’Ungheria ospite del Festival Internazionale del Folklore