Archivi categoria: Cinema

Sarajevo Film Festival 2015: Il film ungherese “Son of saul” in concorso per il premio “Heart of Sarajevo”

SARAJEVO – Il Sarajevo Film Festival (dal 14 al 22 agosto) ha reso pubblico il programma principale, inclusi i lungometraggi e i corti in concorso, e il programma della sezione In Focus. Il film ungherese Son of Saul, già vincitore del Grand Prix a Cannes, sarà in lizza per il premio Heart of Sarajevo.

Continua a leggere Sarajevo Film Festival 2015: Il film ungherese “Son of saul” in concorso per il premio “Heart of Sarajevo”

Annunci

“Nuovo Cinema Parenti – Gli inediti anno III”: Sarà proiettatto anche il film ungherese “Final Cut: Ladies and Gentlemen” alla rassegna di film inediti nelle sale milanesi

MILANO – Dal 28 al 30 luglio torna al Teatro Franco Parenti di Milano “Nuovo Cinema Parenti – Gli inediti anno III“, la rassegna di film e documentari mai visti sui grandi schermi di Milano, organizzata dall’Associazione Pier Lombardo e dal Teatro Franco Parenti, a cura di ceCINEpas. Opere nazionali e internazionali, che rappresentano un osservatorio privilegiato sul cinema del presente, proiettate in lingua originale con sottotitoli in italiano. Giovedì 30 luglio sarà proposto il film Final Cut: Hölgyeim és uraim, del regista ungherese György Pálfi, realizzato con gli spezzoni di 451 pellicole della storia del cinema internazionale.

Continua a leggere “Nuovo Cinema Parenti – Gli inediti anno III”: Sarà proiettatto anche il film ungherese “Final Cut: Ladies and Gentlemen” alla rassegna di film inediti nelle sale milanesi

Festa del libro 2015 a Pordenone: La filosofa ungherese Ágnes Heller sarà intervistata sui temi di bellezza e utopia

PORDENONE – Dal 16 al 20 settembre è in programma nel capoluogo del Friuli occidentale “Pordenonelegge.it“, la Festa del Libro con gli autori, tra provocazioni letterarie, confronti con esperti, contaminazioni con cinema e teatro. Il festival dei grandi numeri (oltre 300 eventi e centinaia gli autori) è stato illustrato il 15 luglio a Pordenone dai curatori Gian Mario Villalta, Alberto Garlini e Valentina Gasparet, alla presenza del Vicepresidente della Giunta Regionale Sergio Bolzonello e del Presidente della Camera di Commercio di Pordenone e della Fondazione Pordenonelegge.it, Giovanni Pavan.

Continua a leggere Festa del libro 2015 a Pordenone: La filosofa ungherese Ágnes Heller sarà intervistata sui temi di bellezza e utopia

Eventi a Milano: “La Milanesiana” dedica un appuntamento monografico al regista ungherese Béla Tarr

MILANO – Lunedì 13 luglio è in programma un appuntamento col grande cinema ungherese, nell’ambito de “La rosa monografica“, ultima sezione della sedicesima edizione de “La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, promossa da Comune di Milano, Expo in Città e Milano Città del Libro 2015, in collaborazione con Regione Lombardia e Commissione Europea, ed organizzata da I Pomeriggi Musicali/Teatro dal Verme.

Continua a leggere Eventi a Milano: “La Milanesiana” dedica un appuntamento monografico al regista ungherese Béla Tarr

Cannes 2015: Successo alla Croisette degli allievi del Torino Film Lab

CANNES – Gli allievi del TorinoFilmLab, laboratorio internazionale di supporto ai giovani talenti, si sono distinti in tutte le sezioni del 68° Festival di Cannes, dal Concorso alla Semaine de la Critique, passando per Un Certain Regard. In particolare, l’ungherese László Nemes ha ottenuto un risultato straordinario con la sua opera prima Son of Saul, che si è aggiudicata il Grand Premio della Giuria e il Premio FIPRESCI. Nella realizzazione del film sono stati coinvolti anche il francese Matthieu Taponier (sceneggiatura e montaggio) e l’ungherese Mátyás Erdély (fotografia).

Continua a leggere Cannes 2015: Successo alla Croisette degli allievi del Torino Film Lab

Cannes 2015: La Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica premia il cineasta ungherese László Nemes

CANNES – Il film sull’Olocausto Saul Fia (Il Figlio di Saul), opera prima del regista ungherese László Nemes, si aggiudica il Premio FIPRESCI, trofeo della critica internazionale, tra le opere presentate nella competizione ufficiale della 68ª edizione del Festival di Cannes.

Continua a leggere Cannes 2015: La Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica premia il cineasta ungherese László Nemes

Cannes 2015: I giornalisti italiani intervistano il cineasta ungherese László Nemes

CANNES – La stampa italiana incontra il cineasta ungherese László Nemes, all’indomani della cerimonia di premiazione della 68ª edizione del Festival di Cannes, che lo ha insignito del prestigioso Gran Premio della Giuria per il suo straordinario film d’esordio Son of Saul.

Continua a leggere Cannes 2015: I giornalisti italiani intervistano il cineasta ungherese László Nemes

Cannes 2015: Palma d’Oro per Jacques Audiard e Grand Prix a Son of Saul, dell’ungherese László Nemes. Nessun premio per l’Italia

CANNES – La 68ª edizione del Festival di Cannes si è conclusa domenica 24 maggio con l’annuncio del suo palmarès, che ha consacrato Jacques Audiard con una Palma d’Oro a sorpresa per Dheepan. “Ringrazio Michael Haneke per non aver girato nulla quest’anno”, ironizza il regista francese, che ha colto l’occasione per esprimere la sua ammirazione nei confronti dei fratelli Dardenne, sottolineando l’onore di questa ricompensa suprema, dopo i primi due premi da lui conquistati al Festival di Cannes nel 1996 (Premio della Sceneggiatura per Un héros très discret) e nel 2009 con Il profeta. Quest’ultimo gli valse un Gran premio della Giuria, mentre in molti prevedevano la Palma per lui. Sei anni dopo, il suo ultimo film non era molto  favorito dai pronostici, eppure ha convinto la giuria internazionale. Il vincitore del Grand Prix è l’ungherese László Nemes, che, per la sua prima partecipazione a Cannes, ha mostrato il film più potente del festival: Son of Saul. “Ho provato a parlare di un soggetto impegnativo alla mia generazione, ancora ossessionata da questi eventi, e ho voluto farlo in pellicola, perché è importante che questo supporto non scompaia. Si può ancora girare e proiettare in pellicola!”. Nemmeno un premio per i tre film italiani di Moretti, Garrone e Sorrentino.

Continua a leggere Cannes 2015: Palma d’Oro per Jacques Audiard e Grand Prix a Son of Saul, dell’ungherese László Nemes. Nessun premio per l’Italia

Cannes 2015: Incontro col cineasta ungherese László Nemes

CANNES – Con il suo primo lungometraggio, Son of Saul, il cineasta ungherese László Nemes ha fatto centro, arrivando direttamente in concorso al 68° Festival di Cannes, e stupendo sia il pubblico e sia la critica per il suo approccio viscerale alla Shoa. Incontro con il regista, all’indomani della proiezione ufficiale del suo straordinario film.

Continua a leggere Cannes 2015: Incontro col cineasta ungherese László Nemes

Cannes 2015: Il primo lungometraggio dell’ungherese László Nemes stupisce per il suo approccio viscerale alla Shoah

CANNES – Può capitare che un soggetto da sempre forte, trattato senza mezze misure, permetta a un’opera prima di brillare sotto i riflettori della competizione del 68° Festival di Cannes, senza che il suo regista sia mai stato introdotto da una sezione parallela, in una precedente edizione del festival. E’ ciò che è appena successo con Son of Saul, dell’ungherese László Nemes (38 anni). Saul fia, in ungherese, ci ricorda, ancora una volta, fino a che punto il cinema d’autore magiaro si sappia imporre per il suo rigore formale e, in questo caso, con una tensione realistica raramente, se non mai, raggiunta in un film, la cui azione si svolge in un campo di concentramento.

Continua a leggere Cannes 2015: Il primo lungometraggio dell’ungherese László Nemes stupisce per il suo approccio viscerale alla Shoah