Teatro Licinium

“Erba città di cultura in Expo”: Al Teatro Licinium il concerto dedicato all’Ungheria

ERBA (Co) – Un imperdibile appuntamento, quello di venerdì 17 luglio, alle ore 21:00, al Teatro Licinium. Nella splendida location erbese si esibirà la Bellagio Festival Orchestra col Direttore e Violino Solista ungherese Antal Zalai, in occasione della serata “Expo Ungheria”, ad ingresso gratuito. In programma “Le quattro stagioni”, di Antonio Vivaldi, ed il “Cantabile” per Violino ed Orchestra d’Archi, di Niccolò Paganini.

La serata musicale, con la presenza del Console Generale d’Ungheria a Milano Judit Timaffy, sarà preceduta da un itinerario culturale gratuito e da una degustazione di prodotti tipici ungheresi. L’itinerario culturale consiste in una visita guidata a Villa Candiani e ad una mostra dedicata al Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, di cui sono appena stati completati i lavori di restauro conservativo.

erba-villa-candianiVilla Candiani fu progettata dall’architetto Luigi Broggi tra il 1880 e il 1890 ed è uno splendido esempio di stile neoromanico lombardo. Appartenuta alla famiglia Candiani di Milano, attualmente la villa è di proprietà del Comune di Erba ed è sede di uffici pubblici ed eventi culturali. La caratteristica principale dell’edificio è l’impiego del cotto lombardo in una varietà di mattoni, formelle, decorazioni, fregi ed ornati in terracotta chiara e scura, provenienti dalla produzione di manufatti della fornace milanese di cui i proprietari della villa erano titolari.

monumento-ai-caduti-erba
Il Monumento ai Caduti della Prima Guerra Mondiale fu progettato nel 1926 dall’architetto Giuseppe Terragni, tra i maggiori esponenti del Razionalismo Italiano, e realizzato tra il 1928 e 1931. E’ molto scenografico il suo inserimento nell’ambiente naturale circostante. Consiste in una grande scalinata in pietra e ciottoli di fiume, accompagnata da due filari di cipressi, che conduce alla sommità di un colle e ad un sacrario. La scalinata è costituita da quattro rampe lineari e tre pianerottoli ed è orientata da ovest ad est verso il centro cittadino e la chiesa di Santa Maria Nascente. L’ultima rampa si arresta di fronte ad un edificio cilindrico, con all’interno la cripta del sacrario ed al di sopra una terrazza ricoperta da un manto erboso, che si allarga sul panorama della città. Sul fondo della terrazza è posto un portico semicircolare in pietra, munito di due ali con portali ad architrave e ad arco.

Teatro Licinium

La scalinata costituisce anche uno degli ingressi del Teatro all’aperto Licinium, costruito nel 1928 per iniziativa di Alberto e Federico Airoldi di Erba, su progetto di Fermo Bassi e Giacomo Pozzoli. Prende il nome dal Console romano Licinio, comandante dell’antica colonia da cui nacque Erba. La struttura è caratterizzata da linee sobrie e classicheggianti ed è immersa nella cornice naturale di un parco. Il Licinium ha ospitato numerosi testi della drammaturgia classica, ma la sua fama è maggiormente legata al dramma sacro “La Passione di nostro Signore Gesù Cristo”. Dopo un periodo di abbandono durato diversi anni, a partire dal 1993 è ripresa l’organizzazione di rappresentazioni teatrali ed eventi culturali.

L’itinerario culturale sarà curato dall’Associazione Culturale La Martesana, con una partecipazione minima di 10 persone. Il ritrovo è previsto alle ore 19:15, in Piazza Prepositurale, per la visita guidata a Villa Candiani ed alla mostra “Giuseppe Terragni. Il Monumento ai Caduti di Erba Incino 1928-1932”.

Alle ore 20:30 circa, presso il Teatro Licinium, seguirà una degustazione di specialità gastronomiche dell’Ungheria.

Per informazioni e prenotazioni della visita guidata, contattare l’URP del Comune di Erba:
031/615.370 – 031/615.392
urp@comune.erba.co.it

 

Venerdì 17 luglio, EXPO Ungheria

Bellagio Festival Orchestra col Direttore d’Orchestra e Violino Solista Antal Zalai.

Bellagio Festival Orchestra

La Bellagio Festival Orchestra è una novità delle edizioni più recenti del Festival di Bellagio e del Lago di Como. Si tratta di una formazione orchestrale da camera, composta da Professori delle principali Orchestre lombarde, che si esibirà durante la manifestazione sotto la bacchetta di diversi Direttori. Tra i suoi collaboratori figura anche la violoncellista ungherese Annamaria Bernadette Cristian.

Antal Zalai

antal-zalaiAntal Zalai è un giovane violinista ungherese di fama mondiale, che si è fatto notare dal grande pubblico già in età adolescenziale per il talento unico, la tecnica perfetta ed il raffinato senso musicale. Da allora, ha iniziato a collaborare con prestigiose Orchestre e rinomati Direttori d’Orchestra di rilievo internazionale. Antal Zalai ha iniziato gli studi del violino classico alla giovanissima età di cinque anni in Ungheria. Si è laureato nel 2009 presso il Royal Conservatory di Bruxelles, sotto la guida del Maestro Kati Sebestyén. Prima degli studi a Bruxelles, i suoi Maestri a Budapest sono stati László Dénes, Péter Komlós e Jozef Kopelman. Inoltre, Zalai ha frequentato corsi di alto perfezionamento coi Maestri Isaac Stern, Pinchas Zukerman, Erick Friedman, Tibor Varga, Lewis Kaplan e György Pauk. All’età di 15 anni, ha ottenuto il successo internazionale il 1° ottobre 1996, eseguendo il Concerto per Violino No.1 di Bartók al concerto di gala in onore dell’80° compleanno del celebre violinista Lord Yehudi Menuhin, tenutosi nella Grand Hall dell’Accademia di Musica Ferenc Liszt di Budapest. Nel corso della sua carriera Zalai ha collaborato con illustri Direttori d’Orchestra, come Fabio Luisi, Paavo Järvi, Yoel Levi, Lawrence Foster, Gilbert Varga, Shlomo Mintz, Ludovic Morlot, Laurent Petitgirard, Enrique Bátiz Campbell, Yip Wing-sie e Gábor Takács-Nagy. Nel 2008 ha debuttato nel Regno Unito a Liverpool, eseguendo il Concerto per Violino di Glazunov con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, diretta da Ludovic Morlot. Si è esibito nello stesso Concerto per Violino, in occasione del suo debutto a Berlino nel 2008, come Violino Solista della Deutsches Symphonie-Orchester Berlin alla Philharmonie Berlin. Nell’aprile 2010 Zalai ha fatto il suo debutto viennese al “Frühling in Wien 2010″, concerto di gala della Vienna Symphony Orchestra, diretta da Fabio Luisi alla Wiener Musikverein. Ha ottenuto questa grande opportunità, vincendo un concorso online sulla piattaforma Internet Talenthouse. Come solista, Antal Zalai si è esibito nelle più prestigiose Sale da Concerto internazionali, come la Carnegie Hall e la Weill Recital Hall di New York, il Kennedy Center Terrace Theater di Washington DC, la Grand Hall del Conservatorio di Mosca, la Victoria Hall (Ginevra), la Sala Concerti del Royal Conservatory di Bruxelles e quella del Chan Centre for the Performing Arts di Vancouver.

 

Di seguito la locandina della serata “Expo Ungheria”:

EXPO UNGHERIA BELLAGIO FESTIVAL ORCHESTRA CON IL SOLISTA E DIRETTORE UNGHERESE ANTAL ZALAI

Di seguito la locandina della manifestazione “Erba, città di cultura in Expo”:

ERBA-CITTA-DI-CULTURA-IN-EXPO-2015

 

Vedere anche gli articoli:

Erba-citta-di-cultura-in-expo-venerdi-17-luglio-il-concerto-dedicato-all-ungheria/

Erba-citta-di-cultura-in-expo-presentati-alla-stampa-tutti-gli-eventi-culturali-per-expo-2015/

Erba-citta-di-cultura-in-expo-ci-saranno-anche-i-maestri-di-musica-ungheresi/

e la pagina:

Concerto-expo-ungheria

 

(fonti: ErbaNews, Comune di Erba, Festival di Bellagio e del Lago di Como)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...