csilla-somogyi

Eventi a Varese: Nuova collettiva di artisti ungheresi al Camponovo del Sacro Monte

VARESE – Nuova collettiva d’arte per il Percorso Museale Camponovo al Sacro Monte di Varese: cinque componenti dell’Associazione Nazionale degli Artisti Ungheresi (MAOE) esporranno le proprie opere dal 10 luglio, in’occasione della mostra dal titolo “Quadri di un’esposizione”…5, curata da Márta Simonffy, Direttrice dell’Associazione Ungherese degli Artisti d’Arte Figurativa ed Applicata di Budapest (MKISZ).

La mostra permetterà di gettare uno sguardo sulle nuove e multiformi tendenze culturali ed artistiche ungheresi, espresse attraverso tecniche e materiali spesso innovativi, come i lavori sperimentali su supporti tessili di Csilla Kelecsényi, le originali grafiche di Péter Csikvári, le fotografie d’arte di Enikö Szöllössy, e le pitture e sculture di Ágnes Péter ed Éva Mária Gábor.

Alle 18:30 del 10 luglio ci sarà l’inaugurazione alla presenza delle autorità ungheresi, con il Commissario Generale per l’Expo del Governo Ungherese Géza Szőcs, il Console Generale d’Ungheria a Milano, il gallerista Levente Nagy, il patron del Centro Culturale Camponovo Augusto Caravati ed esponenti dell’Amministrazione locale. Alla presentazione, a cura dell’artista varesino Silvio Monti, seguirà un gustoso rinfresco. Successivamente, la mostra resterà aperta fino al 10 agosto 2015, mercoledì e domenica dalle 10:00 alle 18:00, sempre con ingresso gratuito.

La mostra collettiva “Quadri di un’esposizione”…5  è ambientata nella splendida cornice costituita dagli ambienti medioevali del “Camponovo”, che erano stati utilizzati alla fine dell’800 come pertinenze ed alloggi per la servitù dell’allora Albergo Ristorante Camponovo. Il Percorso Museale consente al visitatore di “camminare nella storia” e comprenderne le varie trasformazioni avvenute nel corso dei secoli, attraversando un’infilata di dieci vani, caratterizzati da archi, gradini e muraglioni, che si allungano sotto il livello abitativo attuale fino al cuore del borgo. In omaggio alla storia della location, nella giornata di venerdì 10 luglio, sarà proposta una proiezione di rari filmini d’epoca della Varese d’inizio secolo, in bianco e nero e con spiegazioni multilingue (alle 10:30 ed alle 16:30, in coincidenza col rintocco delle campane del Santuario). Le proiezioni saranno replicate col medesimo orario tutti i venerdì dei mesi di luglio ed agosto.

Di seguito la locandina della mostra collettiva “Quadri di un’esposizione”…5:

mostra-arte-contemporanea-ungherese

 

Anche questa mostra è frutto del gemellaggio culturale internazionale avviato, sin dal 2011, tra Provincia di Varese ed Ungheria. Come i nostri lettori ricorderanno, negli anni scorsi diversi artisti ungheresi erano stati ospiti delle più suggestive locations del varesotto, da Villa Recalcati al Chiostro benedettino di Voltorre. Più recentemente, durante lo scorso mese di maggio si sono svolti numerosi grandi eventi dedicati alla cultura magiara.

Al Santuario Sacro Monte di Varese si è potuto assistere al concerto “Capolavori della Musica Sacra Ungherese”, con l’interpretazione raffinata del Coro Ars Nova, diretto da Katalin Kiss, e con la partecipazione del Quartetto Accord. Sono stati proposti alcuni capolavori della musica sacra ungherese e, in particolare, i Cantici Gregoriani Ungheresi del XV-XVI secolo.

Nel Percorso Museale “Camponovo”, realizzato dal Centro Culturale A. Caravati, è stata allestita la mostra d’arte dal titolo “Connessioni”, di Magdolna Nógrádi Kiss (la mostra è rimasta aperta fino al 28 giugno).

Al Teatro Ucc “Mario Apollonio” di Varese si è svolta la brillante rappresentazione della pièce “La missione di Rasputin”, del celebre autore ungherese Géza Szőcs, che ha assegnato al regista varesino Paolo Franzato la prima messinscena di questo suo inedito testo teatrale, la cui pubblicazione (Arcipelago Edizioni) è avvenuta proprio in occasione di questo debutto.

A Cocquio Trevisago ha avuto luogo la manifestazione culturale e gastronomica “Festa Ungherese”, organizzata dall’Associazione Culturale “Magyar Ház / Casa Ungherese” e dall’A.S.C. “Volontari Pro Cocquio”. In un atmosfera di festa e d’amicizia, si sono svolti laboratori ludico-didattici per bambini, si sono potute gustare le specialità tipiche della cultura gastronomica magiara e si è potuto assistere all’esibizione di musicisti e ballerini provenienti dall’Ungheria, che hanno proposto musiche e danze della tradizione popolare ungherese.

Lo scultore e pittore Tamás Szabó, ha allestito un’esposizione personale alle storiche Fornaci Ibis di Cunardo (la mostra è rimasta aperta fino al 28 giugno). Dall’11 luglio al 9 agosto, il noto artista magiaro presenterà le proprie opere artistiche anche a Daverio, presso la Palazzina della Cultura in via Verdi. L’inaugurazione della mostra è prevista per sabato 11 Luglio, alle ore 17:30, alla presenza dello scultore e pittore ungherese e del Console Generale d’Ungheria a Milano.

Il gemellaggio artistico ha coinvolto anche importanti esponenti del mondo artistico varesino, come Antonio Bandirali, Giorgio Robustelli e Silvio Monti. Quest’ultimo, in particolare, nel 2013 e 2014, era stato invitato a collaborare col Museo Nazionale Ungherese a Budapest, per il quale aveva realizzato un’installazione ispirata ad un importante evento della storia ungherese, di cui era stato protagonista un italiano, Alessandro Monti, divenuto eroe nazionale ungherese.

 

Per approfondire le relazioni che legano gli ungheresi all’Italia e, in particolare, a Varese, vedere anche gli articoli:

Eventi-a-cunardo-le-forme-blu-dello-scultore-ungherese-tamas-szabo-in-mostra-alle-fornaci-ibis/

La-missione-di-rasputin-a-varese-un-veggente-visionario-inascoltato-dai-potenti-raffigurati-come-marionette/

Eventi-a-varese-musica-ed-arte-ungherese-al-sacro-monte/

Eventi-a-varese-weekend-artistico-all-insegna-della-cultura-ungherese/

La-missione-di-rasputin-a-varese-domenica-il-debutto-della-piece-italo-ungherese/

La-missione-di-rasputin-domani-a-varese-la-presentazione-della-piece/

Festival-teatro-territorio-a-varese-quest-anno-anche-un-progetto-italo-ungherese/

Pomeriggi-teatrali-a-varese-quest-anno-anche-illustri-artisti-di-budapest/

Pomeriggi-teatrali-a-varese-informazioni-e-prevendite

Premio-montale-fuori-di-casa-2015-premio-della-poesia-assegnato-al-poeta-di-origine-ungherese-tomaso-kemeny/

Udvozlettel-benvenuti-nel-2015-varese-parla-anche-ungherese/

e i video:

Video-della-piece-la-missione-di-rasputin-di-geza-szocs-regia-di-paolo-franzato/

Video-della-mostra-memoria-et-imago-al-museo-nazionale-ungherese-nel-2013/

e il programma “Capolavori della musica sacra ungherese”:

Capolavori-della-musica-sacra-ungherese

 

(fonte: VareseReport)

Annunci

3 pensieri riguardo “Eventi a Varese: Nuova collettiva di artisti ungheresi al Camponovo del Sacro Monte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...